Estendere attività libero professionale a tutte le professioni sanitarie: presentato Ddl

Presentato il 9 Luglio un nuovo disegno di legge, a firma di Pierpaolo Silieri del Movimento 5 Stelle, che ha come obiettivo quello di estendere l’attività libero professionale intramoenia a tutte le professioni sanitarie.

Nello specifico il disegno di legge, che consta di soli due articoli, vuole introdurre nella legge 3 agosto 2007, n. 120, recante “Disposizioni in materia di attività libero-professionale intramuraria e altre norme in materia sanitaria” l’attività libero professionale intramuraria anche per le professioni sanitarie di cui alla legge 1 febbraio 2006, n.43 che reca disposizioni in materia di professioni sanitarie infermieristiche, ostetrica, riabilitative, tecnico-sanitarie e della prevenzione.

Nel documento si legge infatti: “Il nostro Servizio Sanitario Nazionale necessità di modernizzazione che preveda la riconduzione dell’ambito ospedaliero alla sua ritrovata vocazione di risposta a determinati e specialistici bisogni dei cittadini. Così come è necessario realizzare una assistenza territoriale capillare ed estesa con presidi sanitari e sociosanitari quando più prossimi ai cittadini. Innegabile che in questo ammodernamento il ruolo della assistenza infermieristica è essenziale in ospedale come sul territorio. Ma è altrettanto vero, che risulta incomprensibile che nel nostro ordinamento, solo ad alcuni dipendenti del SSN appartenenti alla dirigenza sanitaria, medica e veterinaria è legittima l’opzione libero professionale intramoenia e contrattualmente disciplinata. Mentre non è prevista per le professioni sanitarie di cui alla legge 1 febbraio 2006, n. 43. È necessario quindi colmare questa lacuna legislativa procedendo alla valorizzazione di tutti i professionisti del SSN, compresi gli infermieri, ed offrendo ai cittadini nuovi servizi e prestazioni“.

Leggi l’articolo completo su quotidianosanità.it

SCARICA IL TESTO DEL DISEGNO DI LEGGE

Potrebbe interessarti...